Dove trovare l'Acqua di Nepi (punti di vendita)

Acqua di Nepi

Fonte di piacere

Già nota agli Etruschi, divenne stazione termale grazie alla famiglia romana dei Gracchi.
Il suo residuo fisso, uno dei più bassi tra le acque minerali effervescenti naturali, la rende leggerissima ed equilibrata, una pura e soave combinazione di minerali preziosi. L'Acqua di Nepi, oltre ad agevolare le funzioni digestive, ha un gusto unico e l'effervescenza sottile e delicata preferita dai grandi Chef.

Il Piacere si fa arte Comunicazione 2016

Il Piacere di vincere Concorso 2016

  • Il premio
  • Come vincere

L'Altra Cucina di Gianfranco Vissani SARDE ALLA LIQUIRIZIA

Le sarde sono ottime in qualsiasi maniera le si cucini, ma esprimono il loro meglio quando sono crude; pare che Enrico IV le amasse al punto da farne la sua abituale colazione nei giorni di digiuno.
Quando le cucinate, utilizzate sempre delle sarde molto fresche perchè questo tipo di pesce, ricco di omega 3 e sali minerali, soprattutto potassio, deperisce facilmente e velocemente; per verificarne la freschezza al momento dell'acquisto, toccate la carne: deve presentarsi bella soda al tatto e l'occhio deve avere un colore acceso.
Prendete circa 250 grammi di sarde a persona; mettetele a marinare con un po' di liquore alla liquirizia e allungate con olio di oliva, salvia, maggiorana e rosmarino.
Dopo due giorni, pulitele e sfilettatele, eliminando testa, coda e lisca.
Infine componetele in un piatto, abbinandoci una bella insalatina di fiori di sambuco, dei fiorellini bianchi molto gustosi e salutari, ottimi anche nelle frittate e nelle macedonie.
Buon appetito.

Tutte le forme del piacere Scopri la linea di Acqua di Nepi