Dove trovare l'Acqua di Nepi (punti di vendita)

Acqua di Nepi

Fonte di piacere

Già nota agli Etruschi, divenne stazione termale grazie alla famiglia romana dei Gracchi.
Il suo residuo fisso, uno dei più bassi tra le acque minerali effervescenti naturali, la rende leggerissima ed equilibrata, una pura e soave combinazione di minerali preziosi. L'Acqua di Nepi, oltre ad agevolare le funzioni digestive, ha un gusto unico e l'effervescenza sottile e delicata preferita dai grandi Chef.

Tutto il Piacere della tavola con Gianfranco Vissani Panna

Panna
Sembra che il nome derivi da “panno” a indicare la pellicola che affiora sulla superficie del latte e lo ricopre appunto come un panno. Le sue origini sono sconosciute ma questa ghiottoneria era già citata nel 1500 con il nome di “neve di latte” nei manuali di cucina di Cristoforo da Messimburgo, autore del “Banchetti, composizioni di vivande et apparecchio generale”, e Bartolomeo Scappi lo “chef dei Papi”. La panna è energetica, ha un alto contenuto di grassi e colesterolo per cui non è adatta a chi ha problemi di cuore e a chi vuole dimagrire! Ce ne sono vari tipi: da caffetteria 10% di grassi, da cucina 30%, da montare 40% e la panna doppia 48%! Più la panna è grassa, meglio incorpora l'aria e più facile è montarla. Prendete un recipiente asciutto e freddo, le fruste tenetele qualche minuto in freezer. Montate la panna, aumentando progressivamente la velocità, fino a farla diventare densa e soffice. Non zuccheratela e non montatela all’eccesso perché diventa burro! Fantastica ma non esagerate.

Tutte le forme del piacere Scopri la linea di Acqua di Nepi