Dove trovare l'Acqua di Nepi (punti di vendita)

Acqua di Nepi

Fonte di piacere

Già nota agli Etruschi, divenne stazione termale grazie alla famiglia romana dei Gracchi.
Il suo residuo fisso, uno dei più bassi tra le acque minerali effervescenti naturali, la rende leggerissima ed equilibrata, una pura e soave combinazione di minerali preziosi. L'Acqua di Nepi, oltre ad agevolare le funzioni digestive, ha un gusto unico e l'effervescenza sottile e delicata preferita dai grandi Chef.

Segui la rotta del Piacere Concorso 2015

  • Il premio
  • Come vincere

L'Altra Cucina di Gianfranco Vissani BUCATINI ALL'AMATRICIANA CON CAVOLO NERO

I bucatini all'amatriciana sono una ricetta importata a Roma nel 1800 da contadini provenienti da Amatrice, piccolo borgo tra Lazio e Abruzzo, da cui prende il nome. In origine prevedeva gli spaghetti anziché i bucatini, come attesta anche il cartello posto all'entrata del paese: “Amatrice città degli spaghetti”.
Per prepararla, fate dorare in una padella aglio, alloro e guanciale tagliato sottile; versate una quarantina di pomodori ciliegini tagliati in 4, oppure dei pomodori secchi, il peperoncino, saltate e portate a cottura. Mi raccomando, niente sale: è sufficiente quello presente nel guanciale e nel pecorino che andrete a grattugiare sulla pasta.
Per un tocco di originalità, potete aggiungere sulla vostra amatriciana la farina di cavolo nero essiccato. Per prepararla mettete in forno, a 30-40°, le foglie di cavolo private del gambo, fino a farle disidratare, riducete le foglie in polvere e usatele per spolverare il piatto. Per finire potete presentare il piatto affiancando ai bucatini un piccolo wafer con all'interno uno strato di pecorino e uno strato di pomodorini ciliegini.
Meraviglioso!

Tutte le forme del piacere Scopri la linea di Acqua di Nepi